Fiere ed eventi

Alla Mostra del Bitto la Latteria fa incetta di premi

Una Mostra del Bitto da incorniciare per la Latteria di Chiuro. Nell'edizione 2020, la 113esima,...

Alla Mostra del Bitto la Latteria fa incetta di premi

Una Mostra del Bitto da incorniciare per la Latteria di Chiuro. Nell’edizione 2020, la 113esima, abbiamo ottenuto riconoscimenti importanti, chiudendo il weekend con grandi soddisfazioni.

Il nostro Valtellina Casera stagionato oltre i 300 giorni ha vinto il primo premio e pure il riconoscimento intitolato a Roberta Lodi. È un premio speciale assegnato al formaggio che ottiene il voto più alto della sessione della Mostra del Bitto, fra tutte le tipologie. Una medaglia speciale, che i nostri formaggi hanno conquistato anche in passato. Ma non finisce qui. Anche il Valtellina Casera stagionato fino a 299 giorni e il nostro Scimudin hanno ottenuto risultati lusinghieri: secondo premio nelle rispettive categorie. Riconoscimenti importanti per la Latteria e per i nostri produttori, che come sempre assicurano alti standard qualitativi.

“Siamo molto soddisfatti – commenta il presidente Franco Marantelli – crediamo in ciò che facciamo e in come lo facciamo. A tutti gli allevatori e i produttori faccio i miei complimenti invitandoli a perseverare nel cammino, a volte non facile, intrapreso per riuscire a garantire sempre il massimo nel pieno rispetto dell’ambiente in cui abbiamo la fortuna di vivere e lavorare”.

Tempo di bilanci… e di progetti!

Con i risultati della Mostra del Bitto arriva anche un momento di bilancio per la cooperativa. In questi anni la Latteria ha saputo diversificare la propria produzione, oltre al cavallo di battaglia: lo yogurt AlpiYò. Abbiamo lanciato la mozzarella LaTTellina, il burro Gold e l’ultimo nato, la Panna Ghiotta, i golosissimi dessert al pistacchio, bianco, cacao e ora anche alla mou.
Comun denominatore, oltre all’innata passione per le cose ben fatte, il latte: 100% valtellinese, sempre. E ora si guarda avanti, per continuare su questa strada. “Per il nuovo anno diverse saranno le novità sul fronte produttivo e non”, annuncia Marantelli. Nel 2021 insomma ci sarà molto da scoprire, sempre nello spirito della Latteria.